Ultima modifica: 3 Gennaio 2020

PAI 2017-2018

Attualmente l’Istituto Comprensivo Cassino 3 è formato da tre ordini di grado di scuola di base ed è costituito da quattro plessi di Scuola dell’Infanzia (Montecifalco, Donizetti, Arigni, Sant’Angelo in Theodice), tre plessi di Scuola Primaria (San Silvestro, San Giovanni Bosco e Sant’Angelo) e una Scuola Secondaria di Primo Grado ubicata sue due sedi (Via Vittorio Alfieri e Piazza Piave). 

L’Istituto supporta le differenze garantendo la piena inclusione di tutte le alunne e di tutti gli alunni. L’offerta formativa, pertanto, propone adeguati strumenti di crescita, basandosi su alcuni principi fondamentali: 

1. rispetto dei diversi tempi di apprendimento; 

2. individualizzazione degli interventi; 

3. sostegno allo studio; 

4. coordinamento e flessibilità degli interventi. 

In particolare la presenza di alunne e di alunni con disabilità e/o con difficoltà di apprendimento (dislessia, disgrafia e discalculia) e altri bisogni educativi speciali è aumentata in questi ultimi anni e l’inserimento e l’inclusione costituiscono un vantaggio per tutti, sia per chi ha difficoltà particolari sia per gli altri, che apprendono comportamenti e valori preziosi, dando un contributo fondamentale alla maturazione civile della società e allo sviluppo di migliori opportunità di vita e di inserimento sociale dei soggetti più deboli. La presenza di alunne e di alunni stranieri nel nostro Istituto Comprensivo è un fenomeno abbastanza recente ma in continua crescita dovuto all’aumento di famiglie immigrate che si stabiliscono nel nostro territorio. 

La presenza in classe di alunne e di alunni con disabilità promuove una maggiore attenzione alla persona poiché, favorendo il nascere di specifiche sensibilità verso i bisogni delle alunne e degli alunni in difficoltà, le alunne e gli alunni imparano ad interagire con la diversità incoraggiando la collaborazione di gruppo e il rispetto reciproco. 

Tutto ciò si realizza mediante un diffuso e capillare lavoro di rafforzamento della qualità professionale delle/degli insegnanti specializzati, di quelli curriculari e di tutto il personale sulle problematiche dei Bisogni Educativi Speciali, mediante azioni di aggiornamento e l’attivazione di progetti didattici in cui è possibile realizzare interventi di sostegno alla didattica e all’educazione interculturale. 

Allegati

Lascia un commento